Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO DIPARTIMENTO PER LE LIBERTA' CIVILI E L'IMMIGRAZIONE DIREZIONE CENTRALE PER LE POLITICHE DELL'IMMIGRAZIONE E DELL'ASILO  
 
 
CIRCOLARE 7 luglio 2006, n. 2570
  Oggetto: Flussi di ingresso lavoratori stranieri 2006. Subentro in caso di decesso del datore di lavoro o di cessazione d'azienda.  
 


 
  urn:nir:ministero.interno;dipartimento.liberta.civili.immigrazione;direzione.centrale.politiche.immigrazione.asilo:circolare:2006-07-07;2570


 

Ai Sigg. Prefetti Loro Sedi

Al Sig. Commissario del Governo per la provincia autonoma di Trento -Trento

Al Sig. Commissario del Governo per la provincia autonoma di Bolzano - Bolzano

Al Sig. Presidente della regione Valle d'Aosta - Aosta

e, p. c. Al Dipartimento della P.S. - Dir. Centrale dell'Imm. e della Polizia delle Frontiere Roma

Al Ministero della Solidarietà Sociale - Direzione Generale per l'immigrazione Roma

Alcuni Sportelli Unici per l'Immigrazione hanno chiesto di conoscere se in caso di morte del datore di lavoro o di cessazione dell'azienda, possa riconoscersi il subentro di un nuovo datore di lavoro in luogo di quello che ha presentato l'istanza per l'assunzione di un lavoratore straniero.

Al riguardo - su parere concorde del Ministero della Solidarietà Sociale - si ritiene che, nei casi di decesso del datore di lavoro o di cessazione dell'azienda nelle more del rilascio del nulla osta al lavoro, sia possibile il subentro nell'assunzione da parte di un componente della famiglia del defunto - se si tratta di lavoro domestico - o da parte della nuova azienda che a tutti gli effetti rileva l'azienda che aveva originariamente presentato la richiesta di assunzione, qualora, naturalmente questi ultimi soggetti, in possesso di tutti i requisiti di legge necessari, manifestino l'effettiva volontà di avvalersi di tale facoltà.

A tale scopo, il nuovo datore di lavoro dovrà presentare allo Sportello unico competente una specifica richiesta facendo riferimento all'istanza a suo tempo presentata, indicandone gli estremi, e seguendo, quindi la successiva procedura prevista per l'assunzione del cittadino straniero.

Gli Sportelli Unici provvederanno alla modifica dei dati del richiedente e alla verifica dei requisiti previsti.


 

Il Direttore Centrale Marchione