Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
CIRCOLARE 5 aprile 2007, n. 8
  Oggetto: Procedure per i lavoratori del settore marittimo e della pesca della Romania e della Bulgaria  
 


 
  urn:nir:ministero.interno:circolare:2007-04-05;8

Alle Direzioni Regionali e Provinciali del lavoro Settore Ispezione del Lavoro - LORO SEDI

Agli Assessorati Regionali del Lavoro - LORO SEDI

Agli Assessorati Provinciali del Lavoro - LORO SEDI

Alle Province Autonome di Trento e Bolzano Servizi del Lavoro - LORO SEDI

Ministero degli Affari Esteri Gabinetto dell'On.le Ministro P.le della Farnesina, 1 - ROMA

Ministero dell'Interno Gabinetto dell'On.le Ministro via Agostino Depretis, 7 - ROMA

Ministero dei Trasporti Direzione Generale per la Navigazione e il Trasporto marittimo e interno - Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto Via dell'Arte, 16 - ROMA

Ministero delle Politiche Agricole, alimentari e forestali Direzione Generale per la Pesca Marittima e l'Acquacoltura Via dell'Arte, 16 00144 - ROMA

INPS Via Ciro il Grande, 21 - ROMA

IPSEMA Via S. Nicola da Tolentino, 5 - ROMA


 

A seguito dell'ingresso nell'Unione Europea della Romania e della Bulgaria, i cittadini di tali paesi sono divenuti a partire dal 1 gennaio 2007 cittadini neo comunitari ai quali va garantito il diritto di libera circolazione sul territorio dell'Unione Europea.

Relativamente alle procedure per l'accesso al mercato del lavoro, il Governo ha adottato per il primo anno un regime transitorio in vista della completa liberalizzazione del lavoro subordinato.

Tuttavia sono state previste alcune deroghe a tale regime per alcuni settori di attività e per alcune professionalità di alta qualifica. Pertanto, considerata la specificità del settore marittimo e della pesca e vista la particolare professionalità di tali lavoratori, già oggetto di disposizioni speciali ai fini del collocamento, si dispone che i cittadini rumeni e bulgari appartenenti a detto settore siano equiparati a tutti gli effetti ai cittadini comunitari e vengano loro applicate le medesime disposizioni e procedure.

 

Il Ministro