Regione Toscana
Norma

 
MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI  
DECRETO 1 agosto 2012
  Graduatoria finale dei progetti presentati in risposta all'Avviso n. 2/2012.  
 
  Vigente al 18/09/2019 


 
  urn:nir:ministero.lavoro.politiche.sociali:decreto:2012-08-01;nir-1

Indice


VISTO il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165  , recante "Norme generali sull'ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche" e successive modificazioni ed integrazioni;

VISTO il decreto legge 16 maggio 2008, n. 85  convertito con modificazioni dalla legge 14 luglio 2008, n.121  , recante Disposizioni urgenti per l'adeguamento delle strutture di Governo in applicazione dell'articolo 1 , commi 376 e 377, della Legge 24 dicembre 2007, n. 244  ";

VISTO il D.P.R. 7 aprile 2011, n. 144  , recante il "Regolamento di riorganizzazione del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali";

VISTO l' art. 3 della Legge 14 gennaio 1994, n. 20  , recante "Disposizioni in materia di giurisdizione e controllo della Corte dei conti";

VISTO il decreto legislativo 30 giugno 2011, n. 123  recante "Riforma dei controlli di regolarità amministrativa e contabile e potenziamento dell'attività di analisi e valutazione della spesa";

VISTO il Regolamento (CE) 1081/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio del 5 luglio 2006 relativo al Fondo sociale europeo e recante abrogazione del Regolamento n. 1784/1999 ;

VISTO il Regolamento (CE) n. 1828/2006 della Commissione dell'8 dicembre 2006 che stabilisce modalità di applicazione del Regolamento (CE) n. 1083/2006 dell'11 luglio 2006 modificato dal Regolamento (CE) n. 284/2009 del 7/04/2009 del Consiglio, recante disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione e del Regolamento (CE) n. 1080/2006 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo al Fondo europeo di sviluppo regionale e Corrigendum del 15 febbraio 2007;

VISTO il Regolamento (CE) 396/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio del 6 maggio 2009 che modifica il Regolamento (CE) 1081/2006 relativo al Fondo sociale europeo per estendere i tipi di costi ammissibili al FSE;

VISTO il Regolamento (CE) n. 846/2009 della Commissione, del 1 settembre 2009 che modifica il Regolamento (CE) n. 1828/2006 che stabilisce modalità di applicazione del Regolamento (CE) 1083/2006 del Consiglio recante disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione e che abroga il Regolamento CE 1260/1999 ;

VISTA la Decisione della Commissione Europea (2007) n. 5761 del 21 novembre 2007, con la quale è stato approvato il PON "Governance e Azioni di Sistema" - Ob. Convergenza - 2007 IT 051 PO 006, a titolarità del Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale (ora Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali);

VISTO il D.P.R. del 3.10.2008 n. 196  , recante il "Regolamento di esecuzione del Regolamento (CE) n.1083/2006 dell'11 luglio 2006 modificato dal Regolamento (CE) n. 284/2009 del 7/04/2009 recante disposizioni generali sul fondo europeo di sviluppo regionale, sul fondo sociale europeo e sul fondo di , coesione" e s.m.i.;

VISTA la convenzione stipulata in data 07.12.2010 tra la Direzione generale per le Politiche per l'orientamento e la Formazione, quale Autorità di Gestione del Programma, e la Direzione Generale dell'Immigrazione per l'individuazione di quest'ultima quale Organismo intermedio delegato alla gestione dell'Asse prioritario "B - Occupabilità", obiettivo specifico 2.1 e delle linee di attività in esso ricomprese;

VISTO l' art. 12 della Legge 7 agosto 1990, n. 241  , e successive modificazioni ed integrazioni, il quale subordina l'adozione dei provvedimenti attributivi di vantaggi economici alla predeterminazione ed alla pubblicazione da parte delle amministrazioni procedenti dei criteri e delle modalità cui le amministrazioni stesse devono attenersi;

VISTO il proprio decreto del 25.05.2012 con il quale è stato adottato l'Avviso n. 2/2012 per il finanziamento di interventi finalizzati all'inserimento socio-lavorativo dei minori stranieri non accompagnati", pubblicato sul sito istituzionale del Ministero e di cui è stata data notizia sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana -- Serie Generale, n. 127 del 1.06.2012;

CONSIDERATO che sono pervenute in risposta all'Avviso n. 36 proposte progettuali;

VISTO il proprio decreto del 9.07.2012 con il quale è stata istituita la commissione incaricata di procedere alla valutazione delle proposte progettuali presentate, previa preliminare verifica della sussistenza delle condizioni di ammissibilità;

VISTA la nota prot. n. 35/0005591 del 27/07/2012 con la quale l'Amministrazione ha comunicato al soggetto capofila Nadir Società Cooperativa Sociale Onlus del costituendo RTI con il Comune di Licata, l'esclusione dalla procedura in quanto il plico è pervenuto in data 5 luglio 2012 e dunque oltre i termini previsti al 5 14 dell'avviso;

VISTI i verbali del 09 e 10.07.2012 dei lavori della commissione dai quali risulta che all'esito della verifica della sussistenza delle condizioni di ammissibilità non sono stati ammessi alla fase successiva di valutazione delle proposte progettuali i seguenti soggetti proponenti per le motivazioni di seguito indicate:

- la costituenda ATS con capofila l'ASSOCIAZIONE ICARO ONLUS e composta inoltre dalla Fondazione Migrantes in quanto non è presente nel partenariato almeno un Comune delle Regioni Obiettivo Convergenza, come prescritto al § 7 dell'avviso in oggetto;

- la costituenda ATS con capofila "Sole" SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS e composta inoltre dal Comune di Palma di Montechiaro e dall'Associazione San Marco Onlus in quanto il Comune di Palma di Montechiaro non ha prodotto l'intera modulistica richiesta (segnatamente, i modelli B e C) dal 5 11 dell'avviso;

- l'A.P.S. PENTA GROUP, in quanto ha presentato la proposta progettuale in forma singola e senza la partecipazione obbligatoria di un Comune delle Regioni Obiettivo Convergenza, come prescritto al 5 7 dell'avviso in oggetto;

VISTE le note prot. n. 35/0005586, n. 35/0005593 e n. 35/0005594 del 27/07/2012 con le quali l'Amministrazione ha comunicato all'ASSOCIAZIONE ICARO ONLUS, a "Sole" SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE ONLUS e all'A.P.S. PENTA GROUP l'esclusione dalla procedura per i motivi sopra descritti;

VISTI i verbali dell'11, 12, 13, 16, 17, 18, 23, 25 e 26.7.2012 dai quali risulta che la commissione, di cui al decreto sopra citato, all'esito della valutazione delle proposte progettuali, ha definito la graduatoria finale dei progetti presentati;

CONSIDERATO che nei verbali medesimi la commissione ha rilevato che in alcune proposte progettuali sono stati ricompresi percorsi individuali rivolti a minori stranieri non accompagnati di età inferiore ai 17 anni o superiore a 18 anni, diversamente da quanto indicato al § 6 dell'avviso in oggetto;

CONSIDERATO altresì che nel verbale del 18.7.2012 la commissione ha osservato che nella proposta progettuale presentata dall'Associazione "Centro studi - Opera Don Calabria" sono presenti 7 schede individuali del destinatario (mod. D1) incomplete, poiché sono stati indicati soltanto i profili dei destinatari, senza alcuna menzione degli obiettivi e dei risultati attesi, delle attività previste e della durata del piano di intervento personalizzato;

RILEVATA pertanto, la necessità di procedere, in relazione alla proposte progettuali sopra menzionate, alla decurtazione dal finanziamento richiesto dell'importo dovuto a fronte delle doti destinate a soggetti diversi da quelli indicati al § 6 dell'avviso, ovvero delle doti incomplete;

VISTO inoltre il § 16 dell'avviso il quale stabilisce che nel caso in cui due o più progetti conseguano il medesimo punteggio ed occupino nella graduatoria una posizione tale da non permettere l'ammissione al finanziamento di tutti i progetti con pari punteggio, l'ordine di posizione nella graduatoria sarà determinato in relazione al punteggio ottenuto con riferimento allo specifico indicatore B.3 "Qualità ed efficacia del progetto";

TENUTO CONTO che, in applicazione del criterio esposto nel capoverso precedente, al Comune di Vittoria, che ha conseguito il medesimo punteggio complessivo della Cooperativa Sociale Utopia, deve essere assegnata una posizione prioritaria in graduatoria rispetto alla Cooperativa Sociale Utopia, in ragione del maggior punteggio conseguito per l'indicatore B.3 "Qualità ed efficacia del progetto" (28 punti, a fronte dei 27 punti assegnati alla Cooperativa Sociale Utopia);

VISTO inoltre il già citato § 16 dell'avviso nella parte in cui prevede che saranno ammessi al finanziamento i progetti utilmente collocati in graduatoria fino ad esaurimento delle risorse indicate al § 8 (per complessivi E 2.000.000,00);

RITENUTO, alla luce del principio di buon andamento ed efficacia dell'azione amministrativa, di dover ammettere al finanziamento tutti i progetti idonei fino all'esaurimento delle risorse disponibili, procedendo alla decurtazione del finanziamento dell'ultimo progetto collocato in graduatoria, presentato dalla Cooperativa Sociale Utopia, per la quota parte eccedente il predetto limite, da calcolarsi per numero di doti ( pari ad E 5.000,00);

RITENUTO, in conformità con le risultanze delle valutazioni compiute dalla commissione, di dover procedere all'approvazione della graduatoria nale relativa ai progetti di inserimento socio-lavorativo dei minori stranieri non accompagnati;

DECRETA


   
  Art. 1   
  1.  Per le ragioni in premessa indicate, è approvata la seguente graduatoria finale dei progetti presentati in risposta all'Avviso n. 2/2012 in ordine decrescente di punteggio:
Proponente/capofilaPunteggioIdoneità al finanziamento
COMUNE DI BARI91,00Idoneo
CISME SOC. COOP. ARL86,00Idoneo
ASSOCIAZIONE I GIRASOLI ONLUS84,00Idoneo
COOPERATIVA SOCIALE PATHOS82,00Idoneo
CONSORZIO IL NODO81,00Idoneo
ASSOCIAZIONE L.E.S.S. - CENTRO STUDI E INIZIATIVE DI LOTTA - ALL'ESCLUSIONE SOCIALE PER LO SVILUPPO - ONLUS79,00Idoneo
CENTRO DI ASCOLTO E DI ACCOGLIENZA SGM TOMASI ONLUS77,00Idoneo
COOPERATIVA SOCIALE PROMIDEA76,00Idoneo
COOPERATIVA SOCIALE DEDALUS75,00Idoneo
FONDAZIONE CITTA' SOLIDALE ONLUS75,00Idoneo
CENTRO DI SOLIDARIETA' IL DELFINO SOCIETA' COOP. SOCIALE ONLUS74,00Idoneo
POLILABOR SOC. COOP. SOCIALE73,00Idoneo
SOC. COOP. SOCIO SANITARIA "2c"73,00Idoneo
IL DONO SOCIETA? COOPERATIVA ONLUS73,00Idoneo
ASSOCIAZIONE "CENTRO STUDI - OPERA DON CALABRIA"72,00Idoneo
COMUNE DI VITTORIA71,00Idoneo
COOPERATIVA SOCIALE UTOPIA71,00Idoneo
CHIRONE COOPERATIVA SOCIALE ONLUS70,00Idoneo
ASSOCIAZIONE INTEGRA ONLUS63,00Idoneo
CARITAS DIOCESANA DI PIANA DEGLI ALBANESI61,00Idoneo
FONDAZIONE ISTITUTO DI PROMOZIONE UMANA "MONS. F. DI VINCENZO" 60,00Idoneo
COMUNE DI MARSALA60,00Idoneo
"LUNA NUOVA" COOPERATIVA SOCIALE60,00Idoneo
COMUNE DI NOICATTARO60,00Idoneo
CONSORZIO SOL. CO. - RETE DI IMPRESE SOCIALI SICILIANE60,00Idoneo
SOCIETA' COOPERATIVA SOCIALE "PIANEFI DIVERSI"58,00Non Idoneo
SOC. COOP. SOCIALE IL GIRO DEL MONDO57,00Non Idoneo
COOPERATIVA SOCIALE NOVARKIS55,00Non Idoneo
GIADA ONLUS COOPERATIVA SOCIALE54,00Non Idoneo
COMUNE DI FOGGIA52,00Non Idoneo
CONSORZIO C.E.A.52,00Non Idoneo
TERTIUM MILLENNIUM SOC. COOP SOCIALE50,00Non Idoneo
 
 
  Art. 2   
  1.  Sulla base delle risorse finanziarie disponibili, quantificate in € 2.000.000,00 al § 8 deIl'avviso n. 2/2012, sono ammessi al finanziamento i progetti presentati dai soggetti riportati nella seguente tabella, per l'importo ivi indicato:
Proponente/capofilaPunteggioFinanziamento richiestoN. doti non ammissibili al finanziamentoValore doti non ammissibili al finanziamentoFinanziamento riconosciuto
COMUNE DI BARI91,00200.000,00420.000,00180.000,00
CISME SOC. COOP. ARL86,0078.000,0013.000,0075.000,00
ASSOCIAZIONE I GIRASOLI ONLUS84,00200.000,0000200.000,00
COOPERATIVA SOCIALE PATHOS82,00135.000,0015.000,00130.000,00
CONSORZIO IL NODO81,00185.000,0000185.000,00
ASSOCIAZIONE L.E.S.S. - CENTRO STUDI E INIZIATIVE DI LOTTA ALL'ESCLUSIONE SOCIALE PER LO SVILUPPO - ONLUS 79,00180.000,00315.000,00165.000,00
CENTRO DI ASCOLTO E DI ACCOGLIENZA SGM TOMASI ONLUS77,0075.000,0026.000,0069.000,00
COOPERATIVA SOCIALE PROMIDEA76,0070.000,000070.000,00
COOPERATIVA SOCIALE DEDALUS75,00198.000,0000198.000,00
FONDAZIONE CITTA' SOLIDALE ONLUS75,0070.000,0015.000,0065.000,00
CENTRO DI SOLIDARIETA' IL DELFINO SOCIETA' COOP. SOCIALE74,0075.000,000075.000,00
POLILABOR SOC. COOP. SOCIALE73,00169.000,00210.000,00159.000,00
SOC. COOP. SOCIO SANITARIA "2C"73,00121.000,00628.000,0093.000,00
IL DONO SOCIETA' COOPERAITVA ONLUS73,0080.000,0015.000,0075.000,00
ASSOCIAZIONE CENTRO STUDI - OPERA DON CALABRIA72,00190.000,00840.000,00150.000,00
COMUNE DI VITTORIA 71,0065.000,000065.000,00
COOPERATIVA SOCIALE UTOPIA71,0050.000,0015.000,0045.000,00
TOTALE1.999.000,00
 
  2.  La spesa di € 1.999.000,00 (unmilionenovecentonovantanovemilaeuro/00) grava sulle risorse del PON "Governance e Azioni di Sistema" Ob.1 - Convergenza 2007 IT 051 PO 006 Asse B - Occupabilità, di cui € 799.600,00 (settecentonovantanovemilaseicentoeuro/00) pari al 40% a valere sul Fondo Sociale Europeo ed € 1.199.400,00 (unmilionecentonovantanovemilamilaquattrocentoeuro/00) pari al 60% a valere sul Fondo di rotazione per l'attuazione delle politiche comunitarie.
 
 
  Art. 3   
  1.  Il presente decreto sarà trasmesso alla Corte dei Conti, per il tramite dell'Ufficio Centrale del Bilancio, per i controlli di competenza e sarà pubblicato sul sito istituzionale " www.lavoro.gov.it ".
 
  2.  Avverso il presente provvedimento può essere proposto ricorso giurisdizionale innanzi al TAR Lazio ovvero ricorso straordinario al Presidente della Repubblica, rispettivamente entro 60 giorni e 120 giorni decorrenti dalla pubblicazione del presente decreto.
 

 

1 agosto 2012

Natale Forlani