Regione Toscana
Norma

 
PREFETTURA DI FIRENZE  
DECRETO 10 marzo 2016
  Composizione del Consiglio Territoriale per l'Immigrazione della provincia di Firenze  
 
  Vigente al 08/12/2019 


 
  urn:nir:prefettura.firenze:decreto:2016-03-10;nir-1

VISTO l' art.3, comma 6 del Decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286  , "Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero", con il quale si prevede l'istituzione di Consigli territoriali per l'immigrazione, con compiti di analisi delle esigenze e di promozione degli interventi da attuare a livello locale;

VISTO l'art. 57 del Regolamento, approvato con D.P.R. 31 agosto 1999, n. 394  , recante norme di attuazione del Testo unico, con il quale si individuano la composizione ed i compiti dei Consigli territoriali per l'immigrazione, assicurando il raccordo con gli altri organismi;

VISTO il D.P.C.M. 18.12.1999  concernente l'istituzione in ciascuna provincia di un Consiglio territoriale per l'immigrazione, con il quale si stabilisce, tra l'altro, che il Consiglio è presieduto dal Prefetto, cui compete la nomina dei componenti, ed opera in raccordo con gli organi già costituiti, con finalità analoghe, presso i Comuni della provincia;

VISTO il precedente decreto n.00000161/12.B.10 Gab. del 27 marzo 2000  di istituzione del Consiglio territoriale per l'immigrazione di Firenze e le successive modifiche e integrazioni, di cui da ultimo con decreto n. 1153 in data 15 novembre 2012  ;

RITENUTO di dover procedere alla ricostituzione del Consiglio territoriale per l'immigrazione e della relativa Segreteria;

DECRETA


 

il Consiglio Territoriale per l'Immigrazione della provincia di Firenze, è composto come segue:

- Questore della provincia di Firenze o suo delegato;

- Direttore Territoriale del Lavoro di Firenze o suo delegato;

- Direttore Ufficio Scolastico Provinciale di Firenze o suo delegato;

- Sindaco Metropolitano di Firenze o suo delegato;

- Assessore alle Politiche Sociali della Regione Toscana o suo delegato;

- Sindaco del Comune di Firenze o suo delegato;

- Responsabile della Consulta Immigrazione dell'Anci Toscana o suo delegato;

- Presidente Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura o suo delegato;

- Presidente della Società della Salute di Firenze o suo delegato;

- Presidente della Società della Salute Fiorentina Nord Ovest o suo delegato;

- Presidente Conferenza Zona Fiorentina Sud Est o suo delegato;

- Presidente della Società della Salute Zona Mugello o suo delegato;

- Presidente della Società della Salute Zona Empolese o suo delegato;

- Presidente Società della salute Zona Valdarno Inferiore o suo delegato;

- Rappresentanti Organizzazioni Sindacali Lavoratori CGIL, CISL, UIL;

- Rappresentante Associazione Industriali della provincia di Firenze;

- Rappresentante Associazioni Confesercenti e Confcommercio;

- Rappresentante Confederazione Nazionale Artigianato e Piccole e Medie Imprese;

- Rappresentante Coldiretti, Confederazione Italiana Agricoltori e Unione Provinciale Agricoltori Firenze;

- Rappresentante Assindatcolf;

- Rappresentante Consiglio Italiano per i Rifugiati;

- Rappresentante Caritas Diocesana di Firenze;

- Rappresentante ARCI - Comitato Territoriale di Firenze;

- Presidente ANOLF (Associazione Nazionale Oltre le Frontiere) o suo delegato;

- Rappresentante Associazione Progetto Accoglienza;

- Rappresentante Associazione Cooperazione per lo Sviluppo dei Paesi;

- Rappresentante Associazione Progetto Arcobaleno;

- Rappresentante CO&SO Firenze;

- Consorzio per la Cooperazione e la Solidarietà;

- Rappresentante Coop. Sociale Il Cenacolo;

- Rappresentante Cooperativa CAT - Centro Animazione.

Possono essere invitati a partecipare alle riunioni del Consiglio i rappresentanti di altri Enti e Associazioni interessati agli argomenti in trattazione.

Con separati provvedimenti verranno istituiti appositi Tavoli e Gruppi di lavoro per la trattazione, l'analisi e la definizione di linee operative, l'eventuale stipula di accordi e di protocolli nei temi di volta in volta ritenuti di interesse, trai quali:

- centri SPRAR presenti nella provincia;

- minori stranieri non accompagnati.

Il Viceprefetto Alessandra Terrosi, Dirigente dell'Area IV Immigrazione e Responsabile dello Sportello Unico (SUI) è referente per le attività del Consiglio e coordina lo sviluppo del progetto PAeSI (Pubblica Amministrazione e Stranieri Immigrati).

Le attività di segreteria sono svolte dai Funzionari sociali Cinzia Marzocchini e Marcella Marchese, con la collaborazione di Mariella Pala, Assistente amministrativo, di Diana Menicagli, Coadiutore amministrativo contabile, di Paola Brogi, Assistente informatico, per la parte relativa ai minori stranieri non accompagnati, e di Daniela Badalucchi, Funzionario informatico, per la parte relativa al sistema informatico.

La Segreteria si occuperà in particolare, collaborando con la Dirigente, della valutazione e della verifica dell'attuazione dei progetti finanziati a valere sul Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI) e sul Fondo UNRRA; del monitoraggio delle attività del Consiglio territoriale per l'Immigrazione, con relativa raccolta ed inserimento dati e delle problematiche concernenti i minori stranieri non accompagnati.

 

Firenze, 10 marzo 2016

Il Prefetto: Giuffrida