Regione Toscana
norma

 
MINISTERO DELL'INTERNO  
DECRETO 18 novembre 2015, n. 68
  Approvazione graduatoria  
 
  Vigente al 14/08/2020 


 
  urn:nir:ministero.interno:decreto:2015-11-18;68

Indice


IL CAPO DIPARTIMENTO

VISTO il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 20 ottobre 1994, n. 755  concernente il regolamento recante disposizioni sul le modalità per il perseguimento dei fini della Riserva Fondo Lire U.N.R.R.A. (United Nations Relief and Rehabilitation Administration - Amministrazione delle Nazioni Unite per l'Assistenza e la riabilitazione) e sui criteri di gestione del relativo patrimonio, adottato in attuazione dell' art.9, comma 3, della legge 23 dicembre 1993, n.559  ;

CONSIDERATO che, ai sensi dell' art.2 del D.P.C.M. 20 ottobre 1994, n.755  , il Ministero dell'Interno utilizza i proventi derivanti dalla gestione del patrimonio della Riserva per il finanziamento, tra gli altri, di programmi socio-assistenziali in grado di tener conto delle nuove aree di bisogno nonché dei servizi sociali richiesti dalla popolazione in genere e da talune specifiche categorie;

VISTA la Direttiva in data 2 marzo 2015, registrata dalla Corte dei Conti il 19.03.2015, foglio 650, con la quale il Ministro dell'Interno, nel dettare le linee di indirizzo ed i criteri per l'assegnazione dei contributi relativi all'anno 2015, stimati in euro 1.500.000,00, ha disposto che gli stessi siano destinati ad interventi socio-assistenziali aventi come destinatari soggetti che si trovano in condizione di marginalità sociale ed in stato di bisogno, diretti a fornire servizi di accoglienza abitativa, di assistenza ai senza fissa dimora, di distribuzione di alimenti;

RILEVATO che nelle medesima Direttiva è disposto che i progetti presentati sono valutati da una Commissione sulla base dei criteri di cui all'allegato "A" della medesima Direttiva, che provvede a formulare la graduatoria di quelli ritenuti sovvenzionabili;

VISTO il bando del Capo Dipartimento prot. n. 3412 del 23.04.2015 CUP F51E15000100001 - con il quale sono state fornite le indicazioni sulle modalità di presentazione delle domande di contributo e sono stati definiti i requisiti dei progetti per i quali viene richiesto il finanziamento;

CONSIDERATO, altresì, che i contributi saranno erogati, per ogni progetto, nel limite massimo di euro 100.000,00, secondo quanto disposto Direttiva del Ministro, al netto del cofinanziamento sulla base della graduatoria formulata dalla Commissione istituita con decreto del Capo Dipartimento n.40 in data 24.07.2015;

VISTA la graduatoria finale, formulata dalla predetta Commissione, allegata al presente decreto (All.1), nella quale sono riportati, in ordine decrescente di punteggio, tutti i progetti presentati ritenuti ammissibili;

CONSIDERATO che la somma di euro 1.500.000,00 a disposizione per la presente annualità, consente di finanziare i primi ventinove progetti utilmente collocati in graduatoria;

RILEVATO tuttavia, che la somma complessiva delle richieste di contributo dei suddetti progetti eccede di euro 8.642,40 la predetta disponibilità e che, al fine di rientrare nello stanziamento previsto, occorre ridurre del medesimo importo il contributo relativo al progetto collocato nell'ultima posizione utile della graduatoria;

PRESO ATTO che, sulla base delle riassegnazioni già disposte dal competente Dicastero dell'Economia e delle Finanze, in conseguenza dei livelli di redditività assicurati dal patrimonio della Riserva Fondo Lire UNRRA, si rende nell'immediato possibile erogare per il finanziamento delle progettualità 2015 l'importo di euro 1.499.150,00, e che, con successivo provvedimento, sarà erogato il residuo importo di euro 850,00 in conseguenza della corrispondente riassegnazione da parte del citato Dicastero;

DECRETA


   
  Art.1   
  1.  E' approvata la graduatoria dei progetti presentati per l'ottenimento dei contributi U.N.R.R.A. per l'anno 2015 formulata in data 18 novembre 2015 dalla Commissione valutatrice istituita con decreto n.40 del 24.07.2015.
 
 
  Art.2   
  1.  Finanziati, previa verifica della sussistenza da parte dei beneficiari dei requisiti previsti dalle disposizioni normative vigenti, i progetti collocatisi nei primi ventinove posti della allegata graduatoria secondo le seguenti modalità: dal primo al ventottesimo compreso per l'intero importo richiesto, ed il ventinovesimo, in ultima posizione utile della graduatoria, per l'importo richiesto ridotto di euro 8.642,40.
 
 
  Art.3   
  1.  Nell'immediato, stante quanto in premessa indicato, sarà erogata una somma complessiva pari ad euro 1.499.150,00. La minore erogazione dei contributi, in relazione al minor importo rispetto ad 1.500.000,00 di euro previsti nella Direttiva del 2 marzo 2015, farà carico all'ultimo progetto in graduatoria, a cui verrà corrisposto il residuo contributo di euro 850,00 a seguito della corrispondente riassegnazione da parte del Dicastero dell'Economia e delle Finanze.
 

 

Roma 18 novembre 2015

IL CAPO DIPARTIMENTO: Mario Morcone